DE | IT

Supporto umano nell'emergenza

Il Supporto umano nell’emergenza rappresenta un importante servizio della Croce Bianca, che offre assistenza umana e spirituale ai sopravvissuti o alle persone coinvolte che a causa di un incidente o di una malattia versano in gravi situazioni di emergenza psichica e sociale, tali da sconvolgerne la vita privata e sociale. I collaboratori del Supporto umano nell’emergenza dell’Associazione provinciale di soccorso prestano servizio volontario di assistenza alle persone colpite nei momenti difficili.
 
Quali sono i miei compiti?

»» Assistenza umana completa
»» Sostegno psico-sociale: attivazione della rete sociale
 
Come vengo preparato al servizio?

»» Completamento della formazione di base di 50 ore per il Supporto umano nell’emergenza
»» Accompagnamento e introduzione al servizio del Supporto umano nell’emergenza, nell’ambito del tirocinio della durata di 12 mesi
»» Incontri obbligatori a cadenza periodica
 
Che cosa mi serve?

»» Età minima di 28 anni, età massima di 60 anni
»» Esperienza di vita, flessibilità e resistenza psichica
»» Apertura religiosa e ideologica
»» Esito positivo del colloquio di candidatura
 
Quanto tempo devo investire?

»» 50 ore di formazione di base
»» Incontri post-intervento a scadenza mensile dei gruppi del Supporto umano nell’emergenza
»» Servizi regolari di reperibilità
»» Corsi di aggiornamento
 
Dove posso prestare servizio?

»» Bressanone, Vipiteno, Brunico, San Candido, Silandro, Merano, Bassa Atesina, Renon, Siusi e Bolzano
 

Gruppo giovani della CB accompagna bambini del Kinderdorf da San Nicolò
Il Gruppo giovani della Croce Bianca ha invitato i bambini del Kinderdorf di Bressanone a un fine settimana d’avvento indimenticabile, al 16° treno di San Nicolò nel Burgenland in Austria.
Un‘importante associazione partner della Croce Bianca, l‘ASBÖ (Arbeiter-Samariter-Bund Österreich), per la 16esima volta ha organizzato un „treno di San Nicolò“. È la terza volta che il Gruppo giovani della Croce Bianca fa parte di questo evento. Quest’anno i giovani hanno invitato un gruppo di dieci bambini del Kinderdorf altoatesino a un fine settimana a Pamhagen nel Nordburgenland in Austria. Questo evento vorrebbe rallegrare proprio quei bambini, che hanno da sopportare un gran peso. Per loro vacanze e regali non sono all’ordine del giorno.
Questi dieci bambini del Kinderdorf, tre assistenti e due rappresentanti del gg CB sabato 28 novembre sono partiti per il Burgenland. Dopo un lungo viaggio in autobus (il treno sarebbe stato troppo faticoso per i ragazzi) tutti sono stati calorosamente accolti nella Villa Vita Pannonia a Pamhagen, dove si sono divertiti tutto il pomeriggio giocando: con il forno per fare i biscottini di natale, il castello gonfiabile, un angolo bricolage, un palcoscenico per il karaoke e il gruppo di tamburica Hatsko Kolo che hanno garantito un‘atmosfera divertente e creativa. Dopo il lungo viaggio e il pomeriggio pieno di novitá i ragazzi sono crollati nel loro lettino stanchissimi e allegri.
La mattina seguente i bambini hanno visitato il parco degli animali della steppa a Pamhagen, dove hanno visto da vicino 50 differenti specie di animali. E dopo, l‘highlight dell’evento, che i bimbi hanno aspettato con tanto fervore: la visita di San Nicoló. Con i suoi aiutanti ha dato a ogni bambino un sacchetto di frutta e dolci. A questo 16° treno di San Nicoló pieno di avventura e incantesimo hanno partcipato circa 700 bambini di sette nazioni europee.
Il fine settimana è stato molto speciale per i dieci del Kinderdorf. I loro occhi luccicavano e si vedeva la loro grande gioia. Questo primo fine settimana d’avvento è stato di gran successo: „I bambini non dimenticheranno questo weekend e così la meta del Gruppo giovani nella Croce Bianca é stata raggiunta!“, così la vice responsabile del Gruppo Stephanie Hofer.
X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.