DE | IT

Trasporto infermi

I trasporti infermi sono viaggi programmati, quindi non urgenti, con pazienti che, a causa della loro malattia, non possono servirsi di un mezzo di trasporto alternativo. I viaggi per i nostri soci rientrano anch’essi in quest’ambito. I trasporti infermi vengono commissionati da strutture dell’Azienda sanitaria, da strutture convenzionate con l’Azienda sanitaria o da pagatori privati e disposti dalla Centrale operativa di Bolzano su tutto il territorio provinciale. Tali trasporti possono estendersi anche oltre i confini dell’Alto Adige. L’equipaggio per i trasporti infermi deve presentare il livello minimo di formazione A.
 
Quali sono i miei compiti?
 
»» Trasporto e accompagnamento di pazienti
 
Come vengo preparato al servizio?
 
»» Livello di formazione A: unità teoriche e pratiche per un totale di 150 ore
»» 90 ore di servizio su un’ambulanza come tirocinante, 10 ore con un tutore
»» Effettuazione di 5 trasporti documentati
 
Che cosa mi serve?
 
»» Certificato medico d’idoneità
»» Qualifica per l’intervento nel trasporto infermi
»» Quanto tempo devo investire?
»» Min. 200 ore di servizio all’anno
»» Min. 8 ore di aggiornamenti obbligatori all’anno
»» Ricertificazione annua per l’utilizzo dell’apparecchio AED
 

Trasporto infermi

I trasporti infermi di pazienti con difficoltà di deambulazione, e che conseguentemente in caso di visita medica devono essere trasportati presso una struttura pubblica o privata convenzionata, sono gestiti e finanziati dalle Aziende Sanitarie provinciali.

Una delibera della Giunta Provinciale dell’anno 1994 stabilisce che i trasporti infermi vengono effettuati dall’Associazione Provinciale di Soccorso Croce Bianca o da altre organizzazioni di soccorso operanti in Alto Adige.

Qualora non sia coperto dall’Azienda Sanitaria, la Croce Bianca offre ai propri soci il servizio di trasporto infermi. Questi trasporti devono essere prenotati telefonicamente o tramite fax alla Centrale operativa della Croce Bianca (servizio 24 ore) al
tel. 0471 444 444
Fax 0471 444 370

I soci della sezione della Croce Bianca di Cortina d’Ampezzo/BL prenotano questi trasporti al 0436 862 333 oppure al 118.
I soci di Livinallongo prenotano trasporti al 0471 444 444 oppure al 118.

Condizioni per usufruire dei sei trasporti infermi annuali gratuiti riservati ai soci:

- Tessera associativa valida (da 7 gg.)
- questo trasporto non viene eseguito dalla struttura sanitaria pubblica.

Il trasporto può essere verso:
- uno studio medico privato o medico specialista non convenzionato
- un ospedale
- uno studio di medicina alternativa o un fisioterapista (per motivi di riabilitazione)
- una casa di riposo...

La Croce Bianca annualmente effettua 125.000 trasporti di persone malate, ferite e bisognose d’aiuto verso strutture ospedaliere. Questi trasporti assommano a circa il 70 % di tutte le attività dell’associazione.
Azione VIVA della CB: un successo
In ottobre 1.537 cittadini hanno potuto conoscere presso gli ottanta stands informativi della Croce Bianca in Alto Adige le misure di salvavita in caso di un arresto cardiaco.
I soccorritori volontari, i membri dei Gruppi giovani e gli istruttori della Croce Bianca hanno motivato 762 dei 1.537 interessati, cioè quasi la metá, a praticare le misure  salvavita. Questa partecipazione è notevole. Gli stands informativi erano situati davanti alle chiese, nei centri delle città e dei paesi, sulle passeggiate e nelle piazze.
È stato divulgato materiale informativo e gli interessati potranno esercitarsi con i manichini. Ognuno poteva rendersi conto che, in un’emergenza, niente è più importante che
  • capire prontamente la situazione,
  • chiamare subito il 118 e
  • attuare le misure salvavita.
    Se questo importante messaggio arriva alla popolazione cittadina, cosi come a quella dei paesi più remoti, molte vite umane potranno essere salvate.
    L’Associazione provinciale di soccorso Croce Bianca ha sempre visto „VIVA“ come una valida occasione per confrontare la popolazione altoatesina con il tema dell’arresto cardiaco ed informarla sull’importanza dell’aiuto tempestivo tramite laici. Perché chiunque può salvare vite umane.
X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.