DE | IT
Confermata grandissima soddisfazione per la Croce Bianca
In autunno la Croce Bianca ha fatto rilevare la qualità del proprio servizio. 600 interviste telefoniche provano la grandissima soddisfazione dei pazienti trasportati dalla Croce Bianca.
Gli ottimi risultati della ricerca, riscontrabili confrontandoli con quelli dell’anno 2003, sono stati confermati. Il Dott. Gernot Gruber, della ROI Team Consultant di Bolzano, ha rilevato i dati di 600 telefonate a pazienti dell’Associazione provinciale di soccorso, scelti secondo criteri di rappresentatività. Si riferivano al soccorso, al trasporto infermi ed alla Centrale operativa, che organizza tutti i trasporti infermi in Alto Adige.
I dati si riferiscono soprattutto alla qualità del trasporto, per esempio la puntualità all’arrivo dell’ambulanza, alla professionalità od a eventuali disagi durante il trasporto. I pazienti potevano valutare tutti gli aspetti del servizio.
L’immagine della Croce Bianca che ne deriva è estremamente positiva: tutti i pazienti che hanno usufruito di un trasporto infermi o d’emergenza con l’associazione, erano più che soddisfatti sia della cortesia e delle conoscenze tecnico-sanitarie dei collaboratori, che dell’attrezzatura delle ambulanze.
Questo si evidenzia nella bassa incidenza di eventi negativi durante il trasporto, come ritardi o disagi durante il viaggio etc. e nell’ottima valutazione dei vari aspetti del trasporto, dalla prenotazione, dal comportamento dei collaboratori, fino all’accompagnamento a destinazione.
Nelle valutazioni risalta quella che è una caratteristica della Croce Bianca, ovvero l’alta percentuale di personale volontario. Sono risultati particolarmente apprezzati dai pazienti, proprio quegli aspetti del servizio legati alle motivazioni personali dei collaboratori, quali la gentilezza, la cordialità e l’empatia personale.
Sono possibili dei miglioramenti nell’ambito dei tempi di attesa per l’arrivo dei mezzi di trasporto. La responsabilità per questi disagi non è però ascrivibile solo alla Croce Bianca, ma dipendente anche da altri fattori.
In generale i servizi sono risultati leggermente migliorati rispetto all’analisi del 2003. In nessun aspetto è constatabile un peggioramento quantificabile.
Il Direttivo con il suo Presidente Dott. Georg Rammlmair interpreta questo risultato come un chiaro indice della piena soddisfazione degli altoatesini nei confronti della Croce Bianca e del grande rispetto che il lavoro della stessa associazione riscuote.
 
X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.