DE | IT
La Croce Bianca festeggia la giornata internazionale del volontariato

Sono 3129 i volontari attivi in 13 diversi settori di servizio, tra i quali circa 200 dirigenti, e quasi un millione le ore di servizio volontario prestate in un anno.
Una statistica della quale l'associazione provinciale di pronto soccorso Croce Bianca è molto orgogliosa e che intende presentare in occassione della giornata internazionale del volontariato il 5 dicembre.
Senza il volontariato la Croce Bianca, fondata oltre 50 anni fa, non sarebbe in grado di fornire un servizio così efficiente e di tale alto livello di professionalità in tutta la provincia. A sostegno dell'associazione e dei volontari vi sono gli oltre 112.000 soci, anch'essi una parte importante della storia di successo della Croce Bianca. E anche per il futuro non c'è da preoccuparsi: il gruppo giovani conta ormai di quasi 1.000 ragazzi, futuri soccoritori sempre a disposizione della popolazione. "La Croce Bianca è una grande famiglia" sottolinea la Presidente Barbara Siri. "Ed è molto importante per noi che tutti i volontari si sentano bene nella nostra famiglia". Ottima è la collaborazione tra le generazioni che operano nell'associazione: i più anziani hanno oltre 70 anni mentre i più giovani hanno appena compiuto la maggiore età. "Vanno tutti d'accordo e la gran parte di loro rimane per tanti anni a prestare servizio nella nostra associazione", spiega Siri. Da sottolineare l'impegno del volontario Karl Plattner, che pochi mesi fa è stato festeggiato per il suo giubileo di 50 anni di servizio nella Croce Bianca. "Ma per poter andare avanti anche nel futuro e poter garantire questo importante servizio alla popolazione, siamo sempre in cerca di nuovi volontari", dichiara la Presidente.

"Il sostegno e la promozione dei volontari all'interno dell'associazione sono molto importanti", spiega il direttore Ivo Bonamico. "I nostri volontari non hanno solo la possibiltà di sostenere la formazione di Soccoritore, che dura 270 ore, ma hanno anche tante altre occasioni di formazione in altri servizi", sottolinea Bonamico, e racconta che tanti volontari in questo modo si ritrovano avvantaggiati ed intravedono nuovi possibiltá nella loro vita lavorativa. ""Far parte" non è solo lo slogan della nostra campagna soci, far parte dell'associazione e entrare nella nostra grande famiglia di volontari è il messaggio che lanciamo a tutti: giovani, adulti e anziani." concludono Siri e Bonamico e incorraggiano tutte le persone ad entrare nel mondo del volontariato.

 

X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.