DE | IT
La Croce Bianca accoglie con favore la decisione del Consiglio Provinciale
12.10.2019
La Croce Bianca accoglie con favore la decisione unanime e trasversale del Consiglio Provinciale di approvare la mozione di Jasmin Ladurner e Ulli Mair per introdurre la formazione al primo soccorso nelle scuole.
"Ringraziamo i politici altoatesini per questo forte sostegno", ha sottolineato Barbara Siri, Presidente dell'Associazione, in risposta alla mozione approvata nel Consiglio Provinciale. "Riteniamo che ciò confermi il nostro impegno a favore di un'istruzione a largo raggio e continueremo a perseguire questo obiettivo in modo coerente.” Dalla fondazione della Croce Bianca nel 1965, è sempre stato uno dei compiti più importanti della Croce Bianca, formare la popolazione al primo soccorso, in base alle conoscenze e alle linee guida attuali. La formazione dei giovani in misure salvavita è addirittura iscritta nello statuto dell'associazione e sta particolarmente a cuore all’associazione. 
Un obiettivo che la Croce Bianca persegue e porta avanti con ambizione da molti anni, spiega il direttore Ivo Bonamico. "Oltre ai circa 10.000 adulti altoatesini che ogni anno istruiamo con i nostri corsi di primo soccorso, dal 2010 siamo attivamente rappresentati anche nelle scuole. Grazie al progetto Mini-Anne, abbiamo potuto insegnare a circa 30.000 alunni in tutta la provincia la rianimazione cardiopolmonare", spiega Bonamico. Il progetto è stato avviato per metà dalla destinazione del 5 per mille della popolazione altoatesina ed è scientificamente sostenuto dalla facoltà di medicina dell'Università Tecnica di Monaco di Baviera. Oggi la Croce Bianca dispone di un team di circa 100 istruttori che si occupano della formazione e del perfezionamento professionale sia per esterni che interni. Inoltre, i Gruppi Giovani della Croce Bianca, con oltre 1.000 membri, frequentano regolarmente corsi di primo soccorso durante le periodiche ore di gruppo. 
Gentile visitatore, il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte
Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.