DE
Assemblea degli associati digitale e nuove elezioni
23.10.2020
In tempi difficili, è inevitabile adottare misure speciali, anche per un senso di responsabilità: dovuto al Corona virus l'Associazione Provinciale di Soccorso Croce Bianca ha tenuto la sua assemblea degli associati in modo virtuale venerdì sera.

L'attenzione si è concentrata sull'elezione, accompagnata degli organi associativi dal notaio Dr. Walter Crepaz: a far parte del Consiglio Direttivo saranno Barbara Siri, Priska Gasser, Alexander Schmid, Gottlieb Oberprantacher, Florian Gottardi, Hannes Plank, Benjamin Egger, Stephan Dissertori e Philipp Krause, mentre del nuovo Organo di controllo faranno parte Oskar Malfertheiner, Günther Burgauner und Marc Putzer. Stefan Schreyögg, Alfred Ausserhofer und Silvia Baumgartner formeranno il Collegio dei Probiviri per i prossimi 4 anni. Chi assumerà la presidenza e la vicepresidenza sarà invece deciso nella riunione costitutiva del consiglio direttivo appena nominato, che si terrà a breve. "Siamo sempre stati orgogliosi dei nostri numerosi volontari, che sono i pilastri portanti della nostra Associazione", ha detto la presidente Barbara Siri. "L'anno scorso è proseguito il processo di crescita e abbiamo potuto contare 3.538 volontari tra le nostre fila". La sfida del futuro sarà quella di trattenere questi volontari e di attrarne di nuovi, ma non sarà facile. Siri ha anche elogiato il fatto che il volontariato ha consentito alla Croce Bianca di svolgere i propri servizi anche nei tempi difficili della pandemia, il che non è scontato. Il Direttore Ivo Bonamico ha invece guardato al successo della gestione finanziaria del 2019: il bilancio in pareggio ha raggiunto un volume complessivo di circa 33 milioni di euro. "Tuttavia, vorrei anche sottolineare che dietro i nostri dati di bilancio non ci sono solo resoconti contabili, ma anche un'importante responsabilità sociale", ha aggiunto il direttore. "I 3.607 volontari e i 412 dipendenti sono sempre al centro dell'attenzione, e di conseguenza anche i nostri investimenti in attrezzature, sicurezza e formazione sono stati adeguatamente elevati lo scorso anno". Dal punto di vista finanziario, l'associazione sta peggio questo anno segnato dal Corona virus. "Mentre l'apprezzamento della popolazione per il nostro lavoro è certamente aumentato, lo sviluppo finanziario dallo scatenarsi della pandemia è stato tutt'altro che gratificante", ha riassunto il direttore. "A causa della perdita di importanti servizi come i trasporti a lunga percorrenza, i corsi di primo soccorso o il soccorso in pista, abbiamo subito notevoli perdite. A ciò si aggiunge l'enorme spesa per l'approvvigionamento di materiali, come i dispositivi di protezione dei nostri collaboratori, che finora ci è costata quasi 400.000 euro". Siri e Bonamico hanno ringraziato tutti per il loro sostegno in questo difficile momento, siano essi autorità pubbliche, numerose aziende o donatori privati. Nel corso dell'Assemblea sono stati approvati dai delegati sia la relazione sull'andamento della gestione che il bilancio.  
 
 
Alcuni dati chiave per il 2019:
 
  • 3.538 volontari attivi che hanno lavorato più di un milione di ore
  • oltre 400 dipendenti
  • 135.059 membri sostenitori
  • poco meno di 30.000 altoatesini che hanno affidato all'associazione il loro 5 per mille delle imposte sul reddito
  • 104.071 trasporti di pazienti
  • 60.323 operazioni di soccorso
  • quasi 10 milioni di chilometri percorsi con veicoli di emergenza
  • quasi 18.000 allarmi tramite il telesoccorso ed il telesoccorso satellitare 
  • 3.215 interventi del servizio di soccorso piste
  • 99.710 ore di formazione
  • 9.421 partecipanti a corsi di primo soccorso
  • 689 servizi sanitari preventivi in occasione di manifestazioni
  • 483 interventi del supporto umano nell'emergenza 
  • 823 membri dei gruppi giovanili
  • 40 viaggi con l'automezzo del servizio "Sogni e Vai" in collaborazione con la Caritas
  • 315 interventi dei First Responder
Gentile visitatore, il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte
Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.