DE | IT

Rimpatrio da tutto il mondo

Un incidente in Indonesia, un infarto a Creta? Si rende necessario il ricovero in ospedale. A questo punto interviene il servizio di rimpatrio della Croce Bianca.

Prestazioni
  • Spese di rimpatrio comprese le spese mediche ed i medicinali usati durante il trasporto
  • Traslazione: spese per trasporto salma al paese di residenza
  • Conserve di sangue: spese trasporto
  • Un accompagnatore qualora sia necessario per motivi medici (a proprie spese)

Da tutto il mondo è garantito il servizio di rimpatrio. Per il trasporto più sicuro e veloce è responsabile la rete aerea dell’Arbeiter-Samariter-Bund con sede a Colonia/Germania. Nelle regioni limitrofe la Croce Bianca organizza il recupero con i suoi mezzi.

Presupposti per il rimpatrio:
  • Quando, per motivi sanitari accertati dal nostro medico incaricato, è necessario il trasporto in un ospedale adeguato della vostra città di residenza o quando nel luogo del ricovero o nelle prossime vicinanze non è garantita un’adeguata assistenza medica così che si debbano temere danni alla salute o
  • Nel caso in cui il ricovero ospedaliero debba protrarsi per più di 14 giorni o necessità di trasporto di conserve di sangue.

Non si ha diritto al servizio se:
  • il ritorno non viene affidato alla Centrale operativa della Croce Bianca a Bolzano, ma fatto su propria responsabilità
  • il soggiorno all’estero è superiore ai tre mesi
  • si tratta di paesi in guerra o con gravi disordini sociali
  • in caso di premeditazione o di tossicodipendenza

Condizioni:
Per tutti i soci della Croce Bianca, residenti permanenti nella Provincia di Bolzano o Belluno, che hanno sottoscritto la tessera annuale di Rimpatrio da tutto il mondo. 

Tessera famiglia: Il servizio vale anche per il partner risultante dallo stato di famiglia il giorno dell’intervento ed i figli a carico che non abbiano superato il 26° anno d’età.

Validità: Il servizio di rimpatrio può essere effettuato dalla data dell’adesione all’associazione (data sulla ricevuta del versamento effettuato) e prima dell’inizio del viaggio fino al 31 dicembre dell’anno dell’adesione. Determinante per il servizio di rimpatrio è sempre la diagnosi medica del nostro medico delegato sul luogo dell’infortunio.

Cosa fare in caso d'emergenza?
Se si rende necessario il rimpatrio, Voi oppure una persona da voi incaricata, dovrete contattare immediatamente la Centrale telefonica della Croce Bianca 0471 444 444 (24 ore su 24)

Noi provvederemo a:
  • prendere contatto con l'ospedale e con il medico curante
  • stabilire la modalità di rimpatrio ottimale e scegliere il mezzo di trasporto migliore
  • predisporre l'assistenza di medici d’urgenza, assistenti e operatori di soccorso esperti durante il viaggio
  • garantire l'accoglienza di una struttura ospedaliera adeguata nella zona di residenza
  • informare i Vostri familiari e
  • sbrigare le formalità doganali.
Gentile visitatore, il nostro sito utilizza cookie di tipo tecnico e cookie analitici di prima e terza parte
Proseguendo la navigazione si accettano le impostazioni dei cookie impostate dal nostro sito. Potrà prendere visione della privacy policy estesa e seguendo le istruzioni sarà possibile modificare anche successivamente le scelte effettuate cliccando qui.