DE | IT
Giovani si esercitano insieme ai profughi al Brennero
È già la terza volta che i gruppi giovani della Croce Bianca (WKJ) assieme al partner della Croce Bianca, l’associazione europea „Samaritan International“ organizzano la campagna di sensibilizzazione ”eroi senza superpoteri”.
L’azione è avvenuta sabato mattina, 24 settembre all’Infopoint dell’Outlet Center al Passo del Brennero. I circa 30 giovani delle sezioni di Vipiteno e Bressanone hanno allestito un flashmob assieme ai profughi della casa per i profughi della Caritas Lea al Brennero sul tema della rianimazione cardiopolmonare. Erano presenti sei abitanti della casa Lea. Dopo l’evento i giovani della CB hanno aiutato i passanti interessati ad esercitarsi nella rianimazione cardiopolmonare sotto guida professionale.
Con questo flashmob la WKJ vorrebbe far presente l’importanza della rianimazione ed il fatto che il primo soccorso non fa differenze di nazionalità o etnia e che comunque ognuno può farla.
Il sindaco di Fleres, dott. Stefan Gufler, e il vice del Brennero, Franz Plattner, erano presenti e si sono esercitati. La vice-rappresentante dei gruppi giovani ha salutato i passanti nell’Outlet-Center.
Il flashmob è stato un gran successo. Nelle prossime settimane questa campagna verrà organizzata in altri otto paesi europei.
X Cookies ci consentono di offrirti il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Clicca qui per ulteriori informazioni.